DRAG RACING

Il Drag Racing è un tipo di corsa in cui automobili o motociclette (di solito preparate appositamente per lo scopo) competono, solitamente due alla volta, per essere i primi ad attraversare un traguardo. La gara segue un breve percorso rettilineo che parte da uno fletcher“standing start” e percorre una distanza precisa, comunemente ¼ di miglio (1.320 ft /402 m). Esiste anche un percorso più breve, di 1.000 ft (305 m) per i Dragster Top Fuel alimentati a nitrometano e le Funny Cars, mentre in alcuni circoli è popolare anche il percorso di 660 ft (201 m) (1/8 km).
Per la registrazione dei dati della corsa, sin dal 1960, sono stati utilizzati sistemi elettronici di sincronizzazione e di rilevamento della velocità.
Da quando automobili e motocicli sono stato sviluppati, il Drag Racing esiste sia sotto forma di corse su strada che in quella di corse automobilistiche regolamentate, mail Drag Racing su strada è illegale.

Le basi

Prima di ogni corsa, a ciascun pilota è consentito effettuare un burnout, che riscalda gli top_fuel_burnoutpneumatici e lascia a terra della gomma all’inizio della pista, migliorando la trazione . Ogni conducente, poi, si allinea sulla linea di partenza. Alle gare viene dato il via elettronicamente da un sistema noto come “albero di Natale”, composto da numerose coppie di luci:
pre-stage (luci bianche) indicano che il pilota è vicino alla linea di partenza,
stage (luci bianche) indicano che il pilota è pronto alla partenza
3 luci gialle scandiscono il conto alla rovescia prima della partenza
luce verde partenza
luce rossa indica una falsa partenza che equivale alla squalifica.
tonynancydragracingTutta la gara si svolge in accelerazione, partendo da fermi. I piloti gareggiano uno contro uno con manche a eliminazione diretta.
La bravura dei piloti sta nel partire prima della luce verde senza commettere una falsa partenza.0901phr_23_z+nmca_nmra_drag_racing_chicago+1973_chevy_camaro Questo è possibile a causa del tempo che intercorre fra la decisione di partire e l’effettivo movimento della moto sull’asfalto. I migliori specialisti della categoria riescono in questa maniera a guadagnare preziosi centesimi di secondo, riuscendo praticamente ad annullare il tempo di reazione al semaforo.